Sergei Polunin – Rasputin


OGGETTO: RINVIO DEL BALLETTO “RASPUTIN” IN PROGRAMMA AL TEATRO DEGLI ARCIMBOLDI DI MILANO.

A seguito del decreto del Consiglio dei Ministri dell’8 marzo 2020 e a tutela della sicurezza del pubblico e dello staff artistico e tecnico coinvolti, Polunin Ink, Show Bees e Ater Fondazione comunicano che la tournée italiana del balletto Rasputin, interpretato dal danzatore Sergei Polunin, subirà le seguenti modifiche di calendario:

Le repliche in programma al Teatro degli Arcimboldi il 18 e 19 aprile sono rinviate al 17 e 18 ottobre 2020.

I biglietti già acquistati restano validi per le nuove date, alla stessa modalità di fruizione:

  • Biglietti per il 18 aprile, ore 21 validi per il 14 giugno 2021, ore 21
  • Biglietti per il 19 aprile, ore 21 validi per il 15 giugno 2021, ore 21

Gli spettatori potranno trovare tutte le informazioni in merito ai biglietti, e all’utilizzo degli stessi, sul sito web www.ticketone.it

 

SERGEI POLUNIN STA TORNANDO!

Dopo il sold-out registrato all’Arena di Verona con lo spettacolo Romeo e Giulietta, la rock-star della danza Sergei Polunin torna in Italia con il balletto Rasputin – Dance drama – con un cast di danzatori eccezionali tra cui stelle di fama mondiale, diretti dalla danzatrice e coreografa giapponese Yuka Oish.

Presentato al London Palladium lo scorso 31 maggio 2019, “Rapsutin” presenta gli aspetti contradditori della personalità del “Monaco”, il consigliere dello zar Nicola II di Russia, figura leggendaria e controversa attorno a cui aleggia ancora oggi molto mistero.

UNICA DATA IMPERDIBILE A MILANO: sarà in scena al Teatro degli Arcimboldi il 18 e 19 aprile 2020.

Acquista subito i biglietti su www.ticketone.it

 


Vuoi saperne di più? Contattaci

Presa visione dell'Informativa sulla Privacy, premendo sul tasto 'invia', autorizzo al trattamento dei dati rispetto alle finalità descritte nell'informativa, nello specifico acconsento di essere contattato via mail per l'adempimento di eventuali richieste da me formulate. L'informativa è redatta in adempimento degli obblighi previsti dal D.Lgs. 196/2003, dal GDPR 679/16 e dall’art. 10 della Direttiva n. 95/46/C.