17 Border Crossings


“17 valichi di frontiera”, cult dell’Off Broadway, “piccolo capolavoro, colto, divertente e incredibilmente acuto” arriva a Milano dopo una intensa tournée internazionale.

Thaddeus Phillips ci porta attraverso diciassette confini del mondo – dall’Ungheria alla Serbia, dal Marocco alla Colombia, dall’Olanda alla Francia, da Singapore a Bali – in aereo, treno, barca, tunnel, autobus, moto e sulle proprie gambe. E con lui incontriamo chi questi confini li travalica, li difende, li vive: rifugiati, uomini d’affari o in uniforme, mercenari, mistici… tutta la gente, onesta e corrotta, intelligente e stupida. E così conosciamo la famiglia di Gaza che agevola l’ingresso dall’Egitto di Kentucky Fried Chicken di contrabbando o il funzionario cubano che timbra i passaporti con trenini per evitare che gli americani sappiano del tuo passaggio a Cuba. Entriamo nei bordelli di Amsterdam, spiamo i carrelli degli aeroporti intercontinentali, viaggiamo sulle strade secondarie delle città fluviali dell’Amazzonia.

Storie avvincenti e convincenti. Quante vere non si sa. Ma potrebbero esserlo tutte.

Phillips imposta queste storie come miracolo di artigianato teatrale. Una pièce lucida sull’assurda e aberrante natura dei confini, luoghi in cui si snodano le politiche di immigrazione, riflesso dell’immagine di sé di ogni nazione.

The Times
Visita il sito: www.thaddeusphillips.com

Vuoi saperne di più? Contattaci

Presa visione dell'Informativa sulla Privacy, premendo sul tasto 'invia', autorizzo al trattamento dei dati rispetto alle finalità descritte nell'informativa, nello specifico acconsento di essere contattato via mail per l'adempimento di eventuali richieste da me formulate. L'informativa è redatta in adempimento degli obblighi previsti dal D.Lgs. 196/2003, dal GDPR 679/16 e dall’art. 10 della Direttiva n. 95/46/C.